Prevenzione della disabilità e inclusione sociale



lotta alla disabilitàNegli slum di Nairobi circa il 5% dei bambini al di sotto dei 15 anni è disabile
e vive una condizione di particolare emarginazione dal punto di vista sanitario e sociale.
L’alta incidenza della disabilità infantile è dovuta principalmente a problemi riscontrati durante la gravidanza, alle condizioni in cui le mamme sono costrette a partorire (senza alcuna assistenza medica), a incidenti domestici.

Nello slum i bambini disabili sono ultimi fra gli ultimi. La disabilità non solo compromette il loro sviluppo, ma mette ai margini le famiglie in cui vivono e spesso le divide. Il programma è riuscito fin qui a toccare in media 500 bambini ogni anno insieme alle loro famiglie. Fornendo prestazioni chirurgiche, fisioterapia, educazione all’accoglienza.

Sostieni la prevenzione della disabilità negli slum di Nairobi>>>

Con 20 euro si coprono i costi di una settimana di fisoterapia per un bambino

Guarda il video “Refuse the stigma” >>


A partire dal 2015 il progetto riceve il prezioso contributo di:
 –
logo 8xmille chiesa valdese rid
          Otto per Mille della Tavola Valdese – www.ottopermillevaldese.org 
 e

e

e

e

 

logo caritas antoniana rid
    Caritas Antoniana – www.caritasantoniana.org