24 Mag 2017

Al via il laboratorio teatrale del progetto Banjuka

Foto Evidenza

SONY DSC

 

 

La scuola di musica e danza Banjuka è un progetto realizzato da World Friends, grazie alla generosità di una famiglia di amici dell’associazione, nello slum di Baba Dogo (Nairobi, Kenya). Banjuka nasce dalla consapevolezza che l’espressione artistica è un modo efficace per contrastare droga e delinquenza giovanile, valorizzando l’incredibile creatività dei giovani abitanti delle baraccopoli.

Attraverso il progetto Banjuka, bambini e ragazzi che vivono in un contesto pieno di difficoltà hanno la possibilità emanciparsi a livello sociale attraverso la musica e la danza. Tuttavia, non tutti sono interessati a questo tipo di espressione artistica ed è per questa ragione che è stato creato un teatro grazie al quale i giovani abitanti degli slum hanno anche la possibilità di esprimersi attraverso la recitazione.

La responsabile delle attività teatrali di Banjuka è Waigwe Mwangi, attrice professionista. “La mia passione per il teatro risale a quando ero ancora un’adolescente. Dopo aver finito la mia formazione secondaria, è stato scoperto il mio talento e la mia passione per la recitazione e da quel momento è iniziata la mia carriera di attrice. Ho avuto una grande opportunità e la fortuna di poterla cogliere” – Racconta Waigwe – “

Ora ho una nuova preziosa opportunità, quella di lavorare come insegnate di recitazione teatrale per la scuola di Banjuka. Ora, proprio come qualcuno mi ha tenuto la mano e mi ha dato l’opportunità di mostrare la mia abilità, posso fare lo stesso per questi giovani vulnerabili. Alcuni hanno una grande dote ma non ne sono pienamente consapevoli e non hanno mai potuto contare su qualcuno che li aiutasse a sviluppare il proprio talento.

Non mi aspetto che tutti questi ragazzi diventino degli attori professionisti, sicuramente qualcuno ce la farà, ma la cosa più importante è che grazie a questo progetto stiamo dando l’opportunità a dei giovani alla deriva di impegnare il proprio tempo libero in un’attività che gli permetterà di acquistare fiducia in se stessi e di sviluppare una visione ottimistica nei confronti del futuro.

La nuova scuola di recitazione è attiva da appena un mese e fin da subito i ragazzi si stanno impegnando molto per riuscire nelle diverse attività: versi unici, versetti corali, poesie, mimi …”.

Siamo entusiasti di avere finalmente teatro e la recitazione come parte delle attività del progetto Banjuka. Il teatro è un evento dal vivo che pone gli attori e il pubblico in un rapporto immediato e mutuamente interessante. Non vediamo l’ora di assistere al primo spettacolo e di vedere i bambini e i ragazzi coinvolti da quest’attività esprimere il loro talento.

 

Sostieni anche tu il progetto Banjuka! >>