Ambulatorio di via Saccarelli


ambulatorio via saccarelli 3A Torino si stima vivano circa 100.000 individui in condizioni di povertà. Si tratta in prevalenza di adulti senza lavoro, migranti precari, famiglie ed anziani soli e a basso reddito.

Povertà e disagio portano al peggioramento delle condizioni di salute ed allontano le persone dal Servizio Sanitario Nazionale (SSN).

Da anni WF supporta il Centro per Senza Fissa Dimora di Via Nizza 24 a Torino, noto nella città per essere tra i primi servizi avviati a questo scopo, negli anni sessanta. Il Centro è gestito dalla Associazione “La Carità di S. Luisa” OdV “Charité” ed offre colazioni, vestiario, la possibilità di lavarsi e tagliarsi i capelli, ascolto a chi ne ha bisogno. World Friends (in collaborazione con CCM – Comitato Collaborazione Medica) offre un servizio di medicheria e orientamento al SSN, in grado di sopperire alle prime esigenze di salute e di favorire il riaggancio al SSN con un costante lavoro di educazione alla salute.

Da inizio 2019 World Friends ha ampliato la copertura territoriale collaborando in modo analogo anche presso il Centro di Assistenza di Via Saccarelli 21 di Torino, gestito dai Servizi Vincenziani per senza Fissa Dimora Onlus.

Il Centro offre ricambio e lavaggio di vestiario, confezionamento e distribuzione pacchi viveri, accoglienza in unità abitative.

La collaborazione con World Friends e CCM ha permesso di avviare un piccolo ambulatorio per la gestione dei problemi di salute di base, per orientare al SSN gli utenti, per sostenere il costo di esami e farmaci altrimenti non accessibili alle fasce deboli che frequentano il centro.

Una peculiarità del servizio è il corso di educazione sanitaria per gli utenti, durante i quale sono stati trattati argomenti di salute molto apprezzati dall’utenza.

Questi progetti contribuiscono a migliorare le condizioni di salute delle persone vulnerabili di Torino, migliorando la qualità delle prestazioni sanitarie e rafforzando il sistema di riferimento al SSN.

Gli operatori (medici, infermieri, psicologi ecc.) sono formati su competenze culturali e relazionali nel rapporto con utenza straniera/ vulnerabile, sui bisogni di salute e sui protocolli sanitari e di riferimento presso il SSN.

Per facilitare l’accesso a donne e transessuali (spesso discriminati), si è deciso di dedicare un giorno/settimana ad essi, ed un giorno agli uomini. La maggior parte dei pazienti ha un’età compresa tra i 28 e i 66 anni e la fascia di età 45-55 è la più rappresentata. Con il progetto si influisce complessivamente sull’atteggiamento di oltre 4.500 beneficiari indiretti (familiari, colleghi e amici/conoscenti dei beneficiari diretti).

Il progetto è finanziato dalla Fondazione Beneficenza San Paolo.

ambulatorio via saccarelli 1

 

 

 

 

 

 

Il progetto è realizzato in partnership con CCM – Comitato Collaborazione Medica e Servizi Vincenziani per senza Fissa Dimora Onlus. 

ambulatorio via saccarelli 2