Io R-esisto in strada – servizi per contrastare gli effetti della pandemia


io r-esisto 5Nella sua seconda declinazione il progetto Io R-esisto in strada mira a mitigare l’effetto dell’attuale crisi sanitaria sulle fasce di popolazione che versano in condizioni di disagio nell’area di Rivoli. Insieme a CCM – Comitato Collaborazione Medica, World Friends prosegue con il monitoraggio dei bisogni di questa fascia di popolazione, mantenendo i contatti con Enti locali, ASL e associazioni di volontariato. Obiettivo principale dell’iniziativa è di mettere le proprie competenze, professionali e volontarie, a disposizione dei bisognosi.

In particolare si è identificata la necessità di organizzare un’équipe multidisciplinare (formata da 1 antropologo, 1 infermiere, 1 mediatore e 1 medico coordinatore) con mandato di fare educazione sanitaria, informazione multilingue e distribuzione di kit igienici e farmaci da banco in corrispondenza di dormitori e mense ancora aperti sul territorio. Punto di forza di questa équipe risiede nella capacità di adattamento a diverse situazioni di necessità.

Nella città di Rivoli il progetto intende supportare l’unità di strada Endurance che predispone posti letto e assistenza per un nucleo di senza dimora. Il progetto interviene inoltre con l’attivazione di uno sportello telefonico gestito da personale medico volontario che risponderà fornendo un servizio di consulenza sanitaria a operatori sociali di mense e dormitori. L’iniziativa si svolge in coordinamento con l’AslTo3 e A.M.M.I. Associazione Multietnica Mediatori Interculturali. Lo sportello sanitario si raccorda con altri progetti tra cui progetto WeCall di AMMI di mediazione linguistica on-line e il progetto An.Co.Re di supporto telefonico per persone anziane e fragili dell’AslTo3.

 

Il progetto è finanziato da:

io r-esisto 1

 

 

 

 

 

 

 

Il progetto è realizzato insieme a:

io r-esisto 2io r-esisto 3io r-esisto 4