15 Mag 2015

La storia di Rose Lukamika

 

SONY DSC

La storia di Rose inizia nel Kenya occidentale dove viveva con la sua famiglia d’origine. E’ proprio lì che ha conosciuto suo marito Herman Amague con cui è sposata da 18 anni e da cui ha avuto quattro splendidi figli. La situazione economica instabile li ha costretti a trasferirsi molto preso nello slum di Baba Dogo a Nairobi. Come racconta Rose “E’ stato un viaggio faticoso, ma non smetto mai di ringraziare Dio per quello che mi ha donato. Ho lasciato la scuola molto presto poiché i miei genitori non potevano più permettersi di pagare le tasse scolastiche. A 24 anni ho deciso di sposarmi: essere madre e moglie è stata per me la gioia più grande”.

 

 

 

SONY DSC

Gli ostacoli e le difficoltà fanno parte della vita, così come la gioia e la serenità. E nessuno può saperlo meglio di Rose. “La mia terza figlia Clarice si è ammalata di meningite. Dopo lunghi mesi di notti insonni passate al Kenyatta National Hospital, abbiamo sconfitto la malattia. Purtroppo però da quel momento la mia bambina è diventata sorda. E’ stato un duro colpo per tutti noi, soprattutto per mio marito che, accecato dal dolore, si è allontanato dalla figlia. Siamo stati emarginati anche da tutte le persone che ritenevamo parte della famiglia. C’è voluto molto tempo e tanta forza per essere nuovamente accolti. Sono stati indispensabili i corsi di sensibilizzazione organizzati nella baraccopoli, grazie ai quali abbiamo potuto conoscere e accettare le condizioni di Clarice”.

 A dispetto di tutte le sfide e le difficoltà, le famiglie danno un senso di amore, appartenenza e soddisfazione continua e con la loro forza riescono a superare qualunque ostacolo. Questa è la lezione importante che Rose ci ha insegnato.