26 Ago 2016

Storie di vita dagli slum

L-IMG_0586

Quando Linet Akinyi, 35 anni, ha scoperto che World Friends e il Ruaraka Uhai Neema Hospital   avrebbero realizzato il medical camp mensile nello slum di Mathare, ha provato un grande sollievo.

“Mia figlia di 4 anni, Faith Brandy stava male da circa 5 giorni….L’ho portata in un ambulatorio locale qui a Mathare per farla visitare ma le sue condizioni non sono migliorate.. Aveva la febbre alta e continuava a perdere sangue dal naso, così ho deciso di portarla al medical camp. I medici del Ruaraka Uhai Neema Hospital sono stati davvero efficienti, mentre eravamo in attesa del nostro turno le infermiere si sono subito rese conto che mia figlia stava male e l’hanno fatta passare avanti. Il pediatra mi ha dato dei medicinali per tenere sotto controllo la febbre e mi ha detto di andare al Ruaraka Uhai Neema Hospital per sottoporla ad ulteriori controlli. In ospedale mia figlia è stata subito ricoverata presso l’unità pediatrica, e già dopo pochi giorni stava molto meglio. Ora è più forte, non ha più la febbre ed è finalmente sorridente. Sono davvero contenta di aver ricevuto assistenza medica da personale altamente qualificato e di aver potuto partecipare al medical camp. Essendo una madre sola di 5 figli, senza l’aiuto di World Friends non avrei mai potuto permettermi di sostenere i costi del ricovero e dei medicinali per mia figlia. Negli slum non abbiamo una struttura sanitaria con un’Unità Pediatrica e sono davvero grata al Ruaraka Uhai Neema Hospital per averci aiutato un momento così difficile”

Come Linet e Faith altri 200 residenti dello slum di Mathare hanno ricevuto assistenza medica gratuita nel corso del medical camp organizzato da World Friends /Ruaraka Uhai Neema Hospital.

 

Scopri di più sui progetti che realizziamo negli slum di Nairobi>>