13 Set 2020

Giornata Internazionale del Lascito Solidale 2020

lascito solidale 1

lascito solidale 1Il 13 settembre si celebra la Giornata Internazionale del Lascito Solidale. Dopo i lunghi mesi di pandemia da COVID-19, oggi 5,5 milioni di italiani dichiarano di aver pensato o fatto un testamento solidale a favore di un’organizzazione senza scopo di lucro.

Il 20% degli over 50 ha già compiuto questa scelta, dimostrando un’incremento dell’8% rispetto ai dati del 2018. Questa scelta può sembrare controintuitiva a seguito delle difficoltà che si sono affrontate in Italia a seguito della pandemia, tuttavia si è reso evidente l’importante ruolo svolto dalle organizzazioni non profit nel corso dell’emergenza. Preoccupazione e povertà sono cresciute di pari passo alla sensibilità, l’altruismo e il senso di solidarietà tra le persone.

Ad ulteriore dimostrazione di ciò circa 3 italiani su 10 hanno fatto una donazione ad un’organizzazione non profit: 7 punti percentuali in più rispetto al 21% dello scorso anno. Analogamente cresce anche il valore della donazione media, passando dai 70 euro del 2018 ai 77 dell’anno corrente. Insieme ad una maggiore sensibilità, aumenta anche il livello di informazione; infatti oltre l’80% degli over 50 conosce e prende in considerazione la possibilità del lascito solidale.

Quasi il 50% degli italiani oggi sono più attenti e sensibili alle sofferenze altrui e si dichiarano disponibili a sostenere cause sociale e attività solidali, sia con il volontariato che con una donazione; oltre il 65% degli italiani invece riconosce il ruolo fondamentale degli enti del Terzo settore nella gestione della crisi, rendendo ancora più comprensibile l’inclinazione al testamento e al lascito solidale.

Il lascito solidale, a differenza di come si possa pensare, non lede assolutamente i diritti economici degli eredi legittimari ed è soggetto a modifica fino all’ultimo momento. Inserire un’organizzazione senza scopo di lucro tra i proprio beneficiari è semplice ed è possibile vincolare l’utilizzo del lascito per determinate attività o progetti. Il lascito solidale prevede inoltre la possibilità di destinare volontariamente solo parti del proprio patrimonio, che sia una somma di denaro, un bene mobile o immobile, ecc. Si tratta di uno strumento in grado di lasciare un segno per il prossimo, una scelta cosciente di civiltà sociale ispirata ai valori e le opere che si desiderano sostenere.