08 Ott 2019

Il comune di Acqui Terme conferisce la cittadinanza onoraria a Gianfranco Morino: leggi qua la sua storia

Siamo molto felici di apprendere che il Comune di Acqui Terme, in provincia di Alessandria, ha conferito la cittadinanza onoraria a Gianfranco Morino, medico chirurgo socio fondatore di World Friends, per il suo impegno in campo umanitario e la sua dedizione nella cura dei più deboli.

 

Leggi la storia del suo impegno in Africa a favore dei più svantaggiati:

Nato ad Acqui Terme nel 1958, il dottor Morino decide di trasferirsi in Africa più di 30 anni fa, nel 1986: dopo gli anni del servizio civile e dopo alcune importanti esperienze lavorative tra l’Etiopia e il Kenya, inizia a lavorare a tempo pieno in un ospedale missionario di Nairobi.

La realtà che lo circonda è complessa: Nairobi è una città florida e vivace ai cui margini vivono milioni di persone, poverissime, ammassate nelle baraccopoli, senza avere diritto a nessun tipo di assistenza sanitaria gratuita. Così, nel 2001, insieme alla moglie Marcella e a un gruppo di amici italiani, fonda Amici del Mondo World Friends, inizialmente un’Associazione, dal 2011 un’ONG, che nasce per fornire una risposta immediata alle esigenze concrete delle fasce più povere della popolazione africana.

Il pensiero che guida Gianfranco e gli altri soci fondatori di World Friends è che la salute, l’educazione, la sanità e le cure mediche non possono essere riservate unicamente a chi ha abbastanza denaro per permettersele, devono essere un diritto accessibile a tutti, in qualsiasi parte del mondo. E così l’associazione, supportata dalla grande generosità dei cittadini e amici acquesi e piemontesi di Gianfranco, inizia a prendere vita coinvolgendo le popolazioni locali, facendo formazione e valorizzando le risorse umane sul territorio per garantire uno sviluppo sostenibile. Una vera e propria cooperazione capovolta, che porta a ideare i progetti negli stessi luoghi dove verranno poi realizzati, ascoltando le richieste delle comunità locali.

Le visite di Gianfranco nelle baraccopoli e il lavoro che World Friends porta avanti sul territorio rende ben presto evidente che ancora molto c’è da fare per garantire a tutti l’accesso alle cure e all’assistenza sanitaria di qualità. Inizia a profilarsi, sempre più concreta, la possibilità di aprire un vero e proprio centro sanitario integrato, dove effettuare diagnosi e prendersi cura dei pazienti.

 

Così, nel 2007, viene posata la prima pietra del Ruaraka Uhai Neema Hospital, l’ospedale delle baraccopoli gestito da World Friends, che ben presto diverrà punto di riferimento socio-sanitario per la zona Nord-Est di Nairobi, dove sorgono alcune delle baraccopoli più popolose e degradate della città.

Oltre a tutte le prestazioni mediche messe a disposizione all’interno dell’ospedale, struttura polifunzionale in grado di assistere oltre 100 mila pazienti ogni anno, attualmente molti dei servizi medici vengono erogati direttamente sul territorio, attraverso cliniche Mobili nelle quali un team medico garantisce visite e cure gratuite ed eventuale riferimento all’ospedale ai pazienti più poveri degli slum.