26 Mar 2019

Nuovo training su agricoltura e tecniche di coltivazione in 5 scuole per il progetto KSCHP

Grazie al “Kenya Comprehensive School Health Program”, ogni anno giardinieri e insegnanti locali vengono formati sulle attività e le tecniche agricole necessarie per la cura e il mantenimento dei giardini delle cinque scuole coinvolte nel progetto. La formazione tenutasi in marzo è durata tre giorni, e ha visto una combinazione di sessioni teoriche e pratiche con formatori specializzati: i principali argomenti affrontati sono stati la permacultura, il risparmio idrico, le erbe e le piante da frutto.

Il primo giorno si sono tenute solo lezioni teoriche, riguardanti argomenti come i pesticidi, l’agricoltura biologica, l’importanza della nutrizione, l’importanza dell’agricoltura nazionale, i prodotti a km zero e i rischi relativi al consumo di OGM.

Il secondo giorno invece la classe si è messa all’opera e ha costruito un giardino a spirale a base di erbe, nella scuola elementare di Kiser, seguendo i principi della permacultura appresi nei primi due giorni di lezione. Questa è una tecnica particolare che garantisce il giusto microclima ad ogni erba: si basa sul concetto che la spirale debba essere sollevata al centro fino ad arrivare al livello del suolo. Così facendo, alcuni punti della spirale ottengono più luce solare, altri più ombra. Alcune aree trattengono meglio l’umidità, mentre le parti più sollevate offrono la possibilità di un terreno drenato e asciutto migliore. Con tutte queste differenze, la spirale ci consente di coltivare piante con esigenze diverse in uno spazio più piccolo e ristretto.

 

Il terzo giorno i giardinieri, sotto la supervisione del formatore, hanno piantato diverse piante da frutto nella scuola elementare di Ngong Township, al fine di creare una foresta di frutta per gli alunni, sia per la loro nutrizione che per migliorare il microclima dell’ambiente. Le piante che sono state piantate includevano arance, limoni, alberi di guava, pomodori e alberi del frutto della passione.

 

La formazione è stata un vero successo e ora i partecipanti sono pronti a mettere in pratica ciò che hanno imparato nei giardini scolastici.