Mario Giro, nuovo vice ministro della cooperazione internazionale

Mario Giro, già Sotto Segretario al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale è il nuovo vice ministro con delega alla cooperazione allo sviluppo. Una figura centrale prevista dalla legge 125 del 2014, tramite la quale il Parlamento ha voluto ridefinire e aggiornare l’architettura istituzionale della cooperazione allo sviluppo e umanitaria dell’Italia. Link 2007 e le ONG ad essa associate esprimono i più sentiti auguri al Vice Ministro, nella convinzione che tra le sfide sul tappeto vi siano la valorizzazione del ruolo dell’Italia nella gestione positiva delle grandi crisi internazionali e l’allineamento della nostra cooperazione ai contenuti e agli obiettivi dell’agenda 2015 – 2030. Compiti non facili, ma indispensabili. Lo spirito della nuova legge è quello di coniugare il patrimonio di competenze e professionalità acquisito dalla nostra cooperazione, governativa e non governativa, con l’ampliamento dei soggetti chiamati a concorrere alla cooperazione internazionale del nostro paese. Affinché ciò sia possibile si rende necessario un chiaro ed incisivo indirizzo politico. Agli auguri e all’incoraggiamento a Mario Giro uniamo anche il nostro rinnovato impegno, in Italia e soprattutto in più di cinquanta paesi del mondo dove la cooperazione internazionale è posta al servizio di processi di sviluppo, di assistenza umanitaria, di percorsi di pacificazione.
670