Progetto sanitario – risposta al COVID-19


cei risposta covidLa progressiva crescita del numero di casi di COVID-19 da marzo 2020 rischia di rendere il virus una malattia endemica, al pari di patologie respiratorie ampiamente diffuse nel contesto degli slum di Nairobi Nord-Est. Il virus si somma ad infezioni come l’HIV e la tubercolosi, mettendo ancora più a rischio la salute delle popolazioni più vulnerabili tra cui gli abitanti delle baraccopoli.

Da anni il Ruaraka Uhai Neema Hospital lavora per la promozione di salute e benessere di chi vive in condizioni di svantaggio, offrendo servizi sanitari di qualità alle fasce più vulnerabili della popolazione della capitale kenyana. In risposta alla diffusione del COVID-19 il R.U. Neema ha immediatamente adottato misure di prevenzione, come la distribuzione di dispositivi di protezione individuale a staff, pazienti e visitatori; l’allestimento di un servizio di triage all’ingresso della struttura; l’installazione di dispenser di sapone e gel disinfettante. Infine, un reparto dell’ospedale è stato convertito in reparto di isolamento per i casi sospetti e/o positivi.

Grazie al sostegno della Conferenza Episcopale Italiana, oggi il Ruaraka Uhai Neema Hospital è in grado di rispondere più efficacemente alle necessità di un maggior numero di pazienti potenzialmente affetti da COVID-19. Questo intervento garantisce l’aumento del numero di letti nell’ala d’isolamento per la conduzione delle attività di ossigenoterapia, nonché una fornitura di dispositivi di protezione individuali, disinfettanti e attrezzatura sanitaria.

Il progetto è realizzato grazie al contributo della Conferenza Episcopale Italiana.

cei risposta covid 1